Tu sei qui

Raccontiamoci le mafie-Gazoldo/Ippoliti dal 24 settembre-1 ottobre

da 21/09/2017 - 08:00 a 01/10/2017 - 23:55

RACCONTIAMOCI LE MAFIE A GAZOLDO DEGLI IPPOLITI
DAL 24 SETTEMBRE AL 1° OTTOBRE 2017

 

Tra gli ospiti Pietro Grasso, don Luigi Ciotti, Nando Dalla Chiesa e Gian Carlo Caselli

 

Una settimana di eventi culturali gratuiti e aperti al pubblico: presentazioni di libri su mafie, corruzione e legalità, spettacoli teatrali, incontri con gli studenti ma anche corsi di formazione per docenti. Ad accompagnare la Rassegna anche la mostra fotografica permanente di Tony Gentile, dal titolo ‘La guerra, una storia siciliana’, che rimarrà esposta fino al 25 ottobre presso il Museo d’Arte Moderna di Gazoldo.

«La rassegna vuole essere un momento di formazione civile aperto a tutti - ha sottolineato il sindaco di Gazoldo  Nicola Leoni - dagli amministratori locali alle Associazioni, dalle scuole ai cittadini, per condividere un percorso di crescita culturale sui temi della legalità e della giustizia, partendo dalla memoria e dall’impegno, grazie ad ospiti competenti e motivati e a collaborazioni esterne intese a fare sistema, con l’obiettivo di evidenziare le tante buone pratiche che quotidianamente nascono e si consolidano nel nostro Paese».

La terza edizione di “Raccontiamoci le mafie” si aprirà a Gazoldo degli Ippoliti il 24 settembre, alle ore 16.45, con l’intitolazione del Parco della Villa Comunale al "21 marzo", giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie con ospiti d’onore il Presidente del Senato, Pietro Grasso e il Presidente di Libera, don Luigi Ciotti. Numerosi gli appuntamenti ed altrettanti gli ospiti tra cui Gian Carlo Caselli, Nando Dalla Chiesa.

Quest’anno la manifestazione avrà appuntamenti anche a Mantova e Medole.

Per il programma completo: http://www.comune.gazoldo.mn.it/.

AllegatoDimensione
pieghevole-rlm.pdf1.05 MB

Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.