Tu sei qui

Definizione scelta articolazione – Settore enogastronomico

Numero di protocollo: 
1344 /A8
Data di emissione: 
17/03/2016

Prot. N. 1344 /A8 del 17 marzo 2016 Comunicazione N° 112/2016

DESTINATARI
Studenti Classi II Servizi Enogastronomici
Genitori Classi II Servizi Enogastronomici
e p/c
Personale Docente
Personale ATA

Oggetto: Definizione scelta articolazione – Settore enogastronomico
Gent.li studenti e genitori,
a integrazione di quanto preavvisato ieri direttamente agli studenti, informo che abbiamo provveduto a
definire l’articolazione delle classi III per l’anno scolastico 2016-2017 come richiesto da USR Lombardia.
Seguendo le indicazioni ricevute (Nota Prot. n° MIUR AOOUSPMN 964 del 7 marzo 2016), la scuola, nei
suoi organi direttivi (Dirigenza e Consiglio di Istituto), ha ritenuto di dover fare coincidere le tre articolazioni di
Cucina, Sala e Vendita e Accoglienza turistica con le tre classi che dovranno essere formate, non
percorrendo quindi la strada delle unità classe articolate.
Tale decisione è stata dettata in primo luogo dalle indicazioni dell’Ufficio Scolastico che di seguito si
riportano:
«Ogni valutazione in merito alla concreta possibilità di attivare classi iniziali articolate per indirizzi diversi (27: 15+12), sulla
scorta anche dell’andamento “storico” delle classi articolate autorizzate negli anni scorsi, non potrà essere effettuata prima della
assegnazione delle risorse alla Lombardia per la scuola secondaria di 2° grado. Le SS.LL. avranno cura di fornire alle famiglie
degli alunni interessati informazioni chiare e dettagliate sul punto, al fine di evitare l’insorgere di indebite aspettative. Analoga
informazione dovrà essere fornita circa la scelta della seconda e terza lingua straniera in alcuni indirizzi di studio, che è
necessariamente condizionata dalla presenza dei docenti titolari di lingua straniera nella scuole e nella provincia per evitare
l’insorgere di esuberi».
E’ stata dettata, inoltre, anche da motivi di carattere organizzativo, vista l’esperienza già sviluppata negli
anni scorsi con le classi articolate (difficile gestione dei gruppi classe e dell’insegnamento delle lingue
straniere, complessità della strutturazione dell’orario, motivi di equilibrio dell’offerta dell’Istituto al pubblico),
nonché da considerazioni di immissione bilanciata delle competenze professionali nel mondo del lavoro.
Nella composizione delle classi si terrà quindi conto delle prime e delle seconde scelte degli studenti e
delle famiglie, delle situazioni di bisogno educativo speciale, di eventuali valutazioni decisamente positive
nelle materie di indirizzo. A parità di condizione si effettuerà il sorteggio.
Convinti che anche una situazione di eventuale non completa soddisfazione delle scelte personali, a
parità di condizioni di offerta formativa, sia comunque utile per lo sviluppo delle competenze individuali e
professionali degli studenti nel macro settore intrapreso, fattore di possibile crescita personale e in ogni caso
non irrecuperabile sul piano lavorativo (nei prossimi anni si potrà ad esempio pensare a potenziamenti
dell’offerta formativa ad integrazione delle competenze), chiediamo a tutti gli studenti coinvolti la necessaria
flessibilità, elemento indispensabile per la carriera professionale di domani.

Il Dirigente Scolastico
prof. Roberto Capuzzo
(firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi
dell'art. 3 comma 2 del D.LGS. 39/1993)

Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.